Aeroporto internazionale di Manila chiuso al traffico per due giorni

Le Filippine sono una destinazione popolare per il turismo cinese ed il miglioramento dell’aeroporto internazionale di Manila, NAIA, certo è servito ad accrescere la rapida crescita attuale.

In questo quadro roseo si inserisce l’incidente aereo di un volo della XiamenAir che a causa delle piogge intense è uscito fuori pista perdendo persino un motore sulla pista.

La compagnia aerea ha comunque un solido retroterra in termini di sicurezza ed avrebbe fatto le proprie scuse al governo filippino per l’incidente che ha costretto alla chiusura dell’aeroporto per due giorni.

Ne è seguito un forte problema organizzativo che ha tenuto bloccata la pista principale dell’aeroporto NAIA per due giorni facendo palesare il rischio che le Filippine possano perdere il primato di principale destinazione del turismo cinese in Asia. Nel frattempo 200 voli sono stati cancellati, tanti voli reindirizzati su altre destinazioni interne e bloccata la rete aerea interna.

La situazione era così caotica da fare infuriare la senatrice Grace Poe su un giornale filippino:
“Un aereo è fuoriuscito dalla pista e tutte le operazioni dell’aeroporto internazionale sono state paralizzate. Quali sono i piani di emergenza per casi del genere? Abbiamo ciò che serve per spostare un aereo?”

La senatrice ha poi ricordato che il vero problema no sono le perdite economiche quanto il rispetto che si perde di fronte alla comunità internazionale.

La fama di questo aeroporto non è mai stata molto grande non tanto per questioni di sicurezza, quanto per le operazioni di procedura di terra. Ad aprile 2018 The Economist, nella sua sezione “porte di partenza dell’inferno” ha incluso l’aeroporto NAIA di Manila come uno dei peggiori al mondo.

Su SleepingInAirports.com NAIA è stato valutato il peggiore aeroporto dal 2011 al 2013 per risalire tra gli otto peggiori in Asia nel 2015.
Nel frattempo però è stato valutato tra i dieci migliori per gli ammodernamenti apportati secondo Skytrax World Airport Awards.

Questo incidente accade in un momento topico per il turismo filippino in quanto i visitatori cinesi stanno superando di numero i turisti americani con un aumento del 43.8% degli arrivi di visitatori nelle Filippine. Il numero totale di turisti cinesi sarebbe 559289.

Al momento il primo posto è tenuto dai turisti sudcoreani, ma è un primato che potrebbe ben essere superato a breve, almeno stando alle dichiarazioni di alcuni parlamentari filippini.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.