Porre fine al matrimonio di bambini in Malesia

Il ministro delle donne malese, Wan Azizah Wan Ismail, ha invitato il giudice della corte della Sharia dello stato del Kelantan a dare una mano per porre fine al matrimonio di bambini dopo che era stato rivelato il matrimonio di una bambina di 11 anni ad un imam malese in Thailandia.fine ai matrimoni di bambini

Secondo Wan Azizah Wan Ismail, che è moglie di Anwar Ibrahim e anche viceministro, ha ricordato che quel matrimonio non ha validità civile anche se è stato riconosciuto dalla legge islamica. E’ quindi illegale anche perché non ha ricevuto il riconoscimento della corte della Sharia per la minore età della ragazzina.

Secondo la legge malese, Islamic Family Law Enactment, che si applica in tutti gli stati l’età minima è di 18 anni per i ragazzi e 16 per le ragazze. Se la corte della Sharia ed i genitori acconsentono, i minorenni possono sposarsi.

Dopo la diffusione della notizia del matrimonio islamico, che non era stato registrato, l’uomo malese, sposatosi in THailandia a Sunghai Kolok, è stato multato con ammenda di 400 euro.
Il ministro Wan Azizah Wan Ismail ha detto che la ragazza, di genitori thailandesi che lavorano in Malesia, è ancora in Malesia, e che il ministero lavora al suo caso. La ragazza non è sotto la protezione del ministero del Welfare perché non ha subito abusi come dimostrato da visite mediche, ma ha comunque ricevuto assistenza e sostegno.

Comunque secondo molti avvocati il matrimonio, sebbene celebrato in Thailandia, può essere rigettato dal Registro Civile.

L’avvocato presso la corte della Sharia Nizam Bashir sostiene che esistono differenti interpretazioni sulla validità del matrimonio col minore, dalle visioni ortodosse che l’affermano a quelle più progressiste che attaccano simili matrimoni.

“A differenza dei rituali religiosi ibadah, la questione non è affatto decisa per sempre. Si tratta di vedere se oggi come oggi si debba sostenere i matrimoni bambino”. ha detto Nizam che ha ricordato che un matrimonio per essere valido deve soddisfare tutti i requisiti previsti nella legislazione.

Per poter porre fine al matrimonio di bambini sarebbe necessario nello stato malese cambiare la legge che definisce la maggiore età e che lascia ai singoli stati la definizione dell’età del matrimonio, ha detto l’avvocato New Sin Yew

“E’ facile cambiare la legge se c’è la volontà politica di eliminare i matrimoni di bambini. Comunque il solo cambio della legge non risolverà il problema perché il matrimonio di bambini resta una tradizione e cultura di alcune parti della nostra società.
Cambiare la legge senza una discussione potrebbe avere l’effetto non voluto di matrimoni di bambini che avvengono di nascosto oltre ai contraccolpi politici di certi settori della società.
E’ essenziale che il Governo Federale prenda posizione ferma sulla questione, invece di rimettere le proprie responsabilità, ed iniziare una missione di difesa della fine dei matrimoni di bambini in tutti i settori sociali”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.