THAILANDIA: La Corte dell’Aia comanda a Cambogia e Thailandia di ritirare le truppe da Preah Vihar

L’Alta Corte di Giustizia de L’Aia ha ordinato a Cambogia e Thailandia di ritirare le proprie truppe dall’area di confine attorno al tempio di Preah Vihar che è oggetto di disputa da vari mesi da parte delle due nazioni, ed ha creato una zona temporanea demilitarizzata in cui ogni attività militare è proibita. A questa decisione temporanea si è giunti dopo una richiesta della Cambogia in cui si chiedeva il ritiro delle forze thailandesi dall’area. Si chiedeva anche un’interpretazione autentica di una ordinanza della corte del 1962, in cui si assegnava il tempio alla Cambogia, ma non si diceva nulla su alcuni territori circostanti di 4,6 kmq attualmente contesi.

Nei mesi passati anche l’intervento dell’ASEAN che ha proposto una forza di interposizione non è approdato a nulla essenzialmente per la posizione nazionalista del governo Thailandese.

Sono stati svariate le persone morte negli incidenti di questi mesi e sono almeno 85 mila le persone che sono state evacuate a causa degli scontri.

Con questa nuova decisione la Corte ha invitato i paesi a riprendere i colloqui con la mediazione dell’ASEAN.

Sia la Cambogia che la Thailandia hanno accettato la decisione della corte esprimendo la propria soddisfazione. Mentre la Cambogia si prepara ad accogliere gli osservatori indonesiani, la Thailandia deve trasferire la patata bollente al nuovo governo, cosa che sembra piacere alla Cambogia. Il nuovo governo sarà quello della Yingluck Shinawatra, sorella del più famoso Taksin, il quale nel passato ha sempre avuto buoni rapporti con la Cambogia. La speranza è che col nuovo governo questa disputa possa essere domata, anche se proprio la vicenda di Preah VIhar fu decisiva nel far cadere uno dei governi eletti del partito di Taksin dopo il golpe del settembre 2006.

2 commenti su “THAILANDIA: La Corte dell’Aia comanda a Cambogia e Thailandia di ritirare le truppe da Preah Vihar

I Commenti sono chiusi.