Il governo malese ha cominciato a tenere seminari con lo scopo di aiutare i docenti e genitori malesi ad individuare i segni di omosessualità nei bambini, un segno del sempre più crescente conservatorismo religioso nel paese. La fondazione dei docenti della Malesia ha organizzato dieci seminari in tutto il paese con una presenza nell’ultimo incontro che ha radunato 1500 docenti e che era presieduto dal ministro dell’istruzione. Il rappresentante ufficiale ha dichiarato “E’ un evento multiculturale e multi religioso, dopo tutto tutte le religioni sono essenzialmente contro quel tipo di comportamento.”

Il governo federale aveva dichiarato in Marzo di stare a trovare una soluzione per reprimere il “problema” della omosessualità specie tra i Malay che costituiscono il 60% della popolazione. I segni della nascente omosessualità sarebbero per i maschi, stando ad un materiale del seminario, vestiti chiari, stretti e grandi borse. Per le ragazze i dettagli erano meno chiari ma hanno meno simpatia per i maschi e preferiscono andarsene in giro e dormire con donne. La Malesia non accetta il sesso orale o il sesso gay perché contro natura e viene punito dalla legge, sia per le donne che gli uomini, con 20 anni di carcere, multe o legnate.

E l’intolleranza ufficiale contro la gente gay sta crescendo molto nel paese tanto che lo stato orientale del Terengganu lo scorso anno ha istituito un campo speciale per i ragazzi “effeminati” per mostrare loro come diventare uomini. Secondo il ministro dell’istruzione riuscire a individuare i primi segni aiuterà a contenere la diffusione di uno stile di vita insalubre tra i giovani specie gli studenti. “I giovani sono facilmente influenzati da siti web e blog che parlano delle problematiche dei gruppi gay, transgender, lesbiche e bisessuali. Questo può diffondere tra i lor amici e siamo preoccupati che questo accada durante il tempo scuola.”(The Guardian)

Quando il governo capirà che anche gli omosessuali sono essere umani? Nel profondo degli intestini di Putrajaya esiste un piccolo dipartimento che serve solo a far impazzire i malesi. Ieri, l’ultimissimo piano di questo dipartimento si è messo in luce dandoci anche un piccolo suggerimento sul suo modo di lavorare. Sotto le vesti del Yayasan Guru Malaysia Bhd and the Putrajaya Consultative Council of Parents and Teachers Associations, è stata emessa una linea guida affinché genitori e docenti potessero individuare l’omosessualità negli scolari e negli studenti.

Il contribuente dovrebbe chiedere al governo quanti soldi pubblici sono spesi per finanziare questo studio, quanto esso sia durato, quali esperti siano stati consultati, quali criteri siano stati usati e come siano arrivati a quelle conclusioni. Invece di migliorare lo standard dell’istruzione e la sua applicazione, il ministro dell’istruzione ha scambiato le sue priorità. Quando Putrajaya (il governo) realizzerà che anche le persone che esibiscono tendenze omosessuali sono esseri umani? Se si conosce la verità, e nonostante quello che l’Islam insegna, ogni famiglia malay ha un piccolo angolo omosessuale nella sua mente. Deve la società negare loro un diritto a vivere come membri rispettati della comunità?

Tanto per cominciare, la “guida” diceva che i gay potevano essere rintracciati dal loro corpo muscoloso e la loro propensione a vestire magliette senza maniche e colli a V. La gente che ha fatto questo studio avrà visto troppi video di Freddy Mercury e George Michael e sono stati ipnotizzati dai loro muscoli e dalle magliette senza maniche? Sono stati distratti dalle borse a mano di Dolce & Gabbana per uomini? Forse dovrebbero dedicare un pensiero ai tanti uomini che vanno a La Mecca, i quali affermano che il miglior modo per portare i loro documenti di viaggio ed altre cose è proprio una borsa a mano. Cosa si può dire dei tanti giovani muscolosi che si mantengono addestrati perché credono in uno stile di vita salutare e amano lo sport?

L’ultima guida del Putrajaya li vede come potenziali omosessuali. Non tutti gli omosessuali hanno copri muscolosi. Le donne e gli uomini sportivi indossano magliette senza maniche per ridurre la resistenza dell’aria, per permettere alla loro pelle di respirare e preferiscono vestiti che non impediscano i loro movimenti. Secondo l’ultima guida di individuazione di omosessuali non è ammesso indossare lycra aderenti è negativo. Se i nostri ciclisti olimpici fossero studenti sarebbero allora ostracizzati. Cosa dovrebbero vestire i nostri studenti malesi sportivi? La Jubah o Hijab? Se Pandelela fosse un uomo, vestirebbe un sarong quando fa le immersioni? Ci si può domandare cosa hanno da dire sulle nuove linee guida Abercrombie and Fitch, Burberry and Aquascutum.

Questi marchi soffriranno di una caduta nelle vendite dei loro Jumpers col collo a V, delle loro magliette senza maniche e borselli per uomo? Dopo tutto, i figli dei politici del partito UMNO e dei loro affiliati sono quelli che si vedono spesso in questi negozi, specie a Londra, dove tanti di loro vanno per sfuggire ai costumi claustrofobici malesi. Molti di questi vestiti formano parte delle uniforme dei bambini inglesi dove molti figli dei politici malesi vanno a studiare. Questo rapporto dice indirettamente che i bambini omosessuali dei politici dell’UMNO sono inviati all’estero per non essere umiliati? La guida per l’individuazione delle lesbiche è solo risibile.

Le persone che hanno fatto lo studio sono proprio lontani dalla realtà ed hanno escluso molti tratti conosciuti del lesbismo. Nella vita malese, una qualunque ragazza che “si intrattiene, dorme e cena” con uomini sarebbe arrestata dalla polizia religiosa. Sotto queste regole dormire presso degli amici non è permesso. Nella società malese i due sessi sono di proposito tenuti separati e non ci sono molte opportunità di interagire normalmente tra di loro. Questo pregiudica ogni possibile sviluppo morale, mentale e sociale e le ragazze non sanno come comportarsi con gli uomini. Quando vanno a studiare all’estero, le ragazze si liberano dagli stretti confini della loro educazione e si mescolano con l’altro sesso. Spesso si scatenano come una diga che si rompe. Che cosa se ne fa di questo la guida di Putrajaya?

Mentre si cominciavano a conoscere queste linee guida si diceva che il ministro dell’educazione avesse detto: “E’ tempo che si discuta il problema della comunità LGBT in modo aperto senza vederlo come un tabù.” Voleva che il suo ministero cacciasse ogni influenza della comunità LGBT dalla fase scolastica. Voleva che i genitori tenessero i propri figli sotto osservazione per le tendenze sessuali e denunciava l’influenza del movimento Seksuality Merdeka e di altri siti web che promuovevano tali istanze, sottostimando l’importanza dei diritti umano dell’individuo. Forse il ministro annuncerà l’inclusione nel curricolo delle scuole di un altro rigoroso campo come quello a Terengganu, dove i ragazzi effeminati erano costretti ad agire più da macho. Annuncerà un altro campo simile per adornare le ragazze con vestiti e grembiuli, dicendo loro di “desiderare” l’altro sesso e mostrare loro come stare insieme, dormire e cenare con gli uomini? Nonostante il lancio della guida il ministro non è riuscito a spiegare quello che i parenti o gli insegnanti dovrebbero fare, se scoprono un ragazzo che indossa vestiti aderenti e colorati o con magliette col collo a V o senza maniche. Non ha detto anche cosa fare con le ragazze che si intrattengono coltanto con ragazze.

Putrajaya vuole trattare con fermezza con i nostri figli. Cosa hanno da dire rispetto alla persecuzione delle persone come loro gli omosessuali nascosti del governo attuale e di quello scorso? Se Putrajaya può darci una guida per scoprire le tendenze sessuali dei propri figli allora forse il governo può trovare uno per scoprire i politici corrotti. Ci sono chiare linee guida per trattare con i politici corrotti, sequestro dei beni, prigione, flagellazione, multe e annullamento dei titoli onorifici.

Mariam Mokhtar