FILIPPINE: Attentato contro il governatore di Maguindanao

Listen to this article

Un proiettile di horowitz da 105 mm, posta in un’auto parcheggiata lungo la strada per un resort, è esploso fatto esplodere, lunedì 15 agosto alle 3 del pomeriggio, al passaggio del corto di auto che portava il governatore di Maguindanao, Datu Mangudadatu, a festeggiare il suo compleanno con i familiari a Tacurong, SultanKudarat, Mindanao. Due persone sono morte tra le quali un autista di triciclo che si trovava nelle vicinanze, e sei persone sono ricoverate in condizioni critiche all’ospedale.

Il governatore Esmael Mangudadatu è rimasto scosso ma intatto dall’esplosione, ma un suo figlio ha perso probabilmente un piede e versa in condizioni critiche.

Il governatore fu eletto alla carica nelle elezioni del 2010 dopo che nel novembre dell’anno precedente molti dei suoi familiari, insieme a decine giornalisti, furono trucidati nella provincia di Maguindanao dal clan avverso degli Ampatuan, il cui processo è ancora in svolgimento a Manila con vari colpi di scena e con la parziale ripresa delle televisioni.

La polizia ha escluso il movente terroristico dei militanti musulmani il cui stile non sembra coincidere con questo attuale, ma ha indirizzato la sua inchiesta verso il movente politico, probabilmente contro le forze ancora presenti e vive del clan degli Ampatuan che gode ancora di molte posizioni politiche nelle istituzioni della provincia e che ha di certo al suo servizio un’armata privata ancora potente.

Lo stesso governatore ha dichiarato di aver ricevuto varie minacce di morte ed alcuni attentati contro la sua persona sono stati sventati nel passato.

Taggato su: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottimizzato da Optimole