Europa, aiuti alle Filippine per affrontare omicidi extragiudiziali

Listen to this article

All’indomani delle dichiarazioni di Human Rights Watch sul fallimento del governo Aquino nel portare davanti alla giustizia i responsabili, tra i militari o la polizia, che hanno violato gravemente i diritti umani, è stato annunciato l’incremento dei finanziamenti europei di aiuti alle Filippine per il potenziamento delle competenze della polizia nel raccogliere prove materiali sulle scene del crimine.

L’annuncio, dato dall’ambasciatore europeo a Manila al ministro della giustizia filippino De Lima, parla di 10 milioni di euro:

«Il programma di sostegno alla giustizia filippina dell’EU è la risposta della Unione Europea alla richiesta del governo di assistenza tecnica nell’affrontare il problema degli omicidi extragiudiziali… nella speranza che alla fine di questo programma porterà risultati positivi ed efficienti per rafforzare l’impegno della Polizia Filippina nel dare un più credibile, affidabile ed effettivo servizio al pubblico» dice Bacalzo della direzione generale della polizia filippina

Per la De Lima, ministro della giustizia «un significativo miglioramento della qualità delle indagini, risultato dell’addestramento e equipaggiamento fornito dal programma, contribuisce immensamente al lavoro delle procure, della difesa e dei giudici che hanno prove migliori per affrontare la criminalità… Questo è un primo grande passo perché la nazione si muova verso la fine della cultura dell’impunità che piaga il nostro sistema giudiziario»

Secondo l’ambasciatore europeo si è avuto un miglioramento della situazione dei diritti umani con 90 casi contro i 139 annuali degli anni precedenti grazie anche all’addestramento della polizia, delle procure e dei giudici sul coordinamento inter istituzionale, sul lavoro di intelligence, sulla protezione della persona e dei testimoni, stando a quanto dichiarato dalla Commissione FIlippina dei diritti umani.

«Affronterà il problema dell’accessibilità del sistema di giustizia con l’obiettivo di servire meglio il povero e il vulnerabile per migliorare l’efficienza del sistema di giustizia criminale e combattere l’impunità per le grandi violazioni dei diritti umani…. certo l’impatto dei cambiamenti e delle riforme iniziate è di lungo termine e sarà percepito soltanto nel tempo.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottimizzato da Optimole