FILIPPINE: Per la morte del botanico Leonard Co sono stati incriminati i soldati

Listen to this article

Il Dipartimento di Giustizia ha accettato di incriminare per la morte del botanico filippino Leonard Co 9 tra soldati ed ufficiali per la condotta imprudente e tentato omicidio. Altri ventisette saranno incriminati per aver ostacolato le indagini. Non sono stati invece accusati di omicidio, come chiesto dai familiari.

L’accusa dichiara: “Scopriamo che le vittime erano l’obiettivo degli accusati quando ci fu l’incidente. Senza considerare le circostanze l’atto dovrebbe essere qualificato come assassinio. Sfortunatamente crediamo che, in buona coscienza e sotto normali circostanze, non avevano intenti maligni di colpire e tanto più uccidere le vittime se avessero saputo che erano civili e non ribelli comunisti come erano pensavano che fossero.”

Secondo i militari i soldati stavano rispondendo al fuoco quando incapparono nel gruppo di lavoro del botanico che conducevano delle indagini per una ditta di energia. Il botanico ed un altro aiutante rimasero uccisi mentre altri due riuscirono a scappare ed un altro suo aiutante, quel giorno del 15 novembre del 2010. Nelle loro decisioni i due negarono che ci fosse nella zona uno scontro a fuoco con la guerriglia comunista.

Il portavoce dell’esercito filippino ha dichiarato di rispettare la decisione del Ministero della giustizia. “Le Forze armate delle Filippine tengono in alta considerazione il governo della legge, rispettano e proteggono i diritti umani e la legge internazionale dell’uomo. Seguiremo e aderiremo al dovuto processo nella ricerca della verità e della giustizia. Nel processo delle indagini resteremo cooperativi.”

Ci sono voluti due anni e mezzo comunque per arrivare a questa storica decisione dopo tanta pressione da parte anche del mondo accademico che aveva Leonard Co in alta stima per il suo valore professionale. Un’indagine di un gruppo di scienziati indipendenti ha smascherato le affermazioni dei militari e dimostrato che i militari si trovavano in una posizione più elevata quando spararono verso il gruppo e che nella zona non c’erano stati scontri precedenti.

Se si arriverà al processo e quando è tutto da vedere. Il gruppo di scienziati e i familiari dei morti hanno lamentato molto la lunghezza delle indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottimizzato da Optimole