Malesi di etnia cinese per una identità culturale distinta

Listen to this article

I Malesi di etnia cinese sono orgogliosi dell’ascesa della Cina a grande potenza, ma allo stesso tempo hanno generato una identità culturale abbastanza lontana dagli sforzi della Cina.

L’ascesa della Cina ha riacceso l’orgoglio di civiltà tra alcune comunità cinesi all’estero tra cui quella malese. I Malesi di etnia cinese comunque hanno anche dato origine ad una identità culturale localizzata distinta che si intreccia con un inconfondibile senso di appartenenza malese.

malesi di etnia cinese
foto AFP

Pechino da tempo ha riconosciuto i cinesi che vivono all’estero come un ponte fondamentale che lega la Cina al mondo esterno. Negli ultimi anni, l’Ufficio degli Affari Cinesi all’estero del Consiglio di Stato ha intensificato i propri sforzi per rafforzare i legami con la diaspora cinese.

Alcuni all’interno della comunità cinese nel sudest asiatico sono emersi come intermediari che facilitano le connessioni tra Cina e Comunità Internazionale specialmente nel commercio e negli scambi. Più in generale, le iniziative di Pechino, come la recente Iniziativa Globale di Civiltà, hanno dato vita a una rinascita dei legami culturali. Piattaforme come CCTV, WeChat e TikTok sono canali attraverso i quali i cinesi d’oltremare riaccendono il fascino per la storia e le tradizioni della Cina.

In Malesia la comunità cinese che ha una istruzione in inglese vive un fenomeno che alcuni definiscono come nuova sinizzazione che si definisce come un rinnovato interesse ed entusiasmo per aver abbracciato le proprie radici culturali cinesi. Per esempio il Mandarino sta sostituendo gradualmente l’inglese come lingua di lavoro dominante nella comunità malese di etnia cinese insieme alla lingua nazionale malese.

Questo processo di nuova sinizzazione è diventata una questione controversa per quanto attiene in particolare all’identità culturale dei malesi di etnia cinese. Di recente l’ex premier Mahathir Mohamad ha riacceso il discorso indagando la fedeltà della comunità cinese ed ha citato la percepita esitazione da parte loro ad abbracciare del tutto le altre culture.

A questa questione va aggiunto un altro strato di complessità derivante dalla crescente influenza della Cina.

Cionondimeno la crisi della identità culturale cinese in Malesia si lega intrinsecamente al complicato esperimento nazionale con il multiculturalismo.

A differenza di altri paesi come l’Indonesia, la Malesia ha scelto l’accomodamento sulla assimilazione nel trattare con le proprie minoranze. Ai Cinesi in Malesia è permesso mantenere il proprio nome cinese al contrario dell’Indonesia dove devono adottare nomi indonesiani. E’ una politica che si è dimostrata come una lama a doppio taglio. La celebrazione della diversità è fatta a spese dell’aspirazione del paese all’unità con una conseguente mancanza di una identità culturale malese unitaria.

Il sistema di istruzione malese condensa questa criticità. Oltre alle scuole nazionali, la Malesia offre alle minoranze l’opzione di frequentare scuole nella lingua dell’etnia. Le mancanze chiare del sistema pubblico hanno spinto molte famiglie cinesi ad optare per le scuole nelle lingue delle etnie.

La conseguenza è stata la segregazione che mina gli sforzi di coltivare una identità nazionale condivisa, e gli sforzi del governo per foggiare una comune identità sono visti dalle minoranze come tentativi di erodere la diversità del paese.

Perciò la nuova sinizzazione è per lo più spinta da questa lotta per salvaguardare quelli che i malesi di etnia malese credono siano i propri diritti costituzionali.

La comunità cinese, si deve precisare, è un gruppo culturalmente diverso che va dai discendenti di origine cinese, Peranakan, che parlano malese a quelli che hanno un’istruzione in inglese o cinese.

Sebbene ci sia uno sforzo collettivo per preservare il pluralismo del paese, vale la pena di notare che il segmento di lingua cinese assume un ruolo guida nel sostenerlo elevando così il profilo del Mandarino.

Cionondimeno la comunità malese di etnia cinese resta ricca di diversità con i discendenti di origine cinese, Peranakan, e quelli istruiti in inglese che mantengono il proprio modo di vita multiculturale e multilingua.

La culturalmente differente comunità cinese malese presenta anche differenze distinte dalla loro controparte in Cina. Un fattore è dovuto al fatto che la comunità non ha vissuto la rivoluzione culturale. A differenza dai cinesi in Cina, hanno mantenuto molte norme tradizionali nel campo dei credi religiosi.

Inoltre l’interazione con le comunità di etnia malese ed indiana ha arricchito la cultura dei malesi di etnia cinese dando loro caratteristiche uniche malesi. La cucina Peranakan esemplifica come la cucina malese ed indiana hanno abbellito la tradizione culinaria dei cinesi malesi. Questa sinergia culturale si estende in molti campi tra cui la fusione linguistica, il design architettonico, la moda e l’espressione musicale.

Mentre i malesi di etnia cinese riconoscono i legami ancestrali che li legano alla Cina, la loro identità culturale è stata forgiata per prima dalle influenze nazionali che hanno portato allo sviluppo di tratti che sono distintivi malesi che sono totalmente differenti dai cinesi del continente.

Senza dubbio un fattore di definizione che differenzia i cinesi malesi dai loro simili in Cina è la cittadinanza.

Nel 1955 il premier cinese Zhoi Enlai incoraggiava i cinesi all’estero ad abbracciare la cittadinanza del posto dove vivono ed integrarsi nelle società in cui si trovavano.

Ma alcuni hanno posto dei dubbi sul fatto che la dirigenza politica attuale stia annullando questa differenza facendo forti appelli ai cinesi all’estero a sostenere la Cina.

La storia dei cinesi d’oltremare è solo una delle tante storie di migrazione, comprese quelle della diaspora irlandese e indiana. Tuttavia, un aspetto distintivo per i cinesi è la rivalità geopolitica tra la loro patria ancestrale, la Cina, e gli Stati Uniti. Di conseguenza, alcuni cinesi d’oltremare si trovano nel mirino di questa competizione tra grandi potenze.

Il governo federale malese ha sempre mantenuto una posizione neutrale sulla rivalità sino-americana. I media cinesi malesi di frequente adottano una percepibile prospettiva in favore della Cina nell’attuale contesto geopolitico.

Detto questo il sostegno dei malesi di origine cinese per la Cina non è senza condizioni. Sulle questioni che impattano direttamente la sovranità malese, come le dispute territoriali nel mare cinese meridionale, i media cinesi malesi assumono una posizione chiara e inequivocabilmente nazionalista a sostegno della Malesia.

L’ascesa della Cina ha acceso una rinascita dell’orgoglio di civiltà tra le comunità cinesi in Malesia. I malesi di etnia cinese comunque hanno creato una identità culturale localizzata distinta che si arricchisce con caratteristiche uniche malesi.

Mentre riconoscono e celebrano il riemergere della Cina, mantengono un senso profondamente radicato di appartenenza alla Malesia. Infatti la loro nazionalità malese è il fondamento primario della identità cinese malese.

Peter TC Chang, Fulcrum

Taggato su:
Ottimizzato da Optimole