Preoccupazioni vietnamite per il canale Funan in Cambogia

Listen to this article

Cominciano ad apparire le preoccupazioni vietnamite per il canale Funan Techo in Cambogia che collegherà Phnom Penh a Kep

Il Vietnam appare preoccupato per il piano cambogiano di costruire un canale navigabile da 1,7 miliardi di dollari che collegherà il porto fluviale di Phnom Penh alla costa del paese e che potrebbe permettere una maggiore presenza militare cinese.

Il canale navigabile è il progetto Funan Techo che termina nella provincia costiera di Kep vicino alla frontiera vietnamita e sarà costruito dalla impresa di stato cinese China Road &Bridge Corporation secondo un accordo di costruzione-operazione-trasferimento.

canale funan techo

Tale accordo permetterà all’impresa di stato cinese di operare per 50 anni in risarcimento del finanziamento della costruzione che inizierà nel 2024 e terminerà entro il 2028.

Per le autorità cambogiane il canale permetterà alle merci di importazione ed esportazione cambogiane di bypassare il transito nei porti vietnamiti.

Il premier cambogiano Hun Manet ha detto che il progetto creerà posti di lavoro per 1,6 milioni di persone che vivono lungo il percorso proposto senza esporre il paese al debito estero.

I ricercatori di un istituto statale vietnamita, però, mettono in guardia sul fatto che il canale sia di uso duale: mentre promuove lo sviluppo socio-economico facilita la presenza militare cinese nel profondo del territorio cambogiano sulla groppa vietnamita.

“Le chiuse del canale Funan Techo possono creare la profondità d’acqua necessaria sufficiente alle imbarcazioni militari di entrare dal golfo della Thailandia, o dalla Base Navale di Ream, e viaggiare nel profondo della Cambogia fino al confine Cambogia Vietnam” si legge nell’articolo di Dinh Thien e Thanh Minh dell’Istituto Orientale di Ricerca e Sviluppo della Unione vietnamita delle Associazioni di Scienza e Tecnologia.

L’articolo del giornale di Marzo 2024 ripreso dall’Accademia Politica di Pubblica Sicurezza popolare il 18 marzo.

“Il canale Funan Techo non è solo un progetto socioeconomico ma ha anche un grande valore militare che avrebbe un impatto forte sulla difesa e sicurezza dell’intera regione”

Si ricorda che la Base Navale di Ream è in fase di miglioramento con l’aiuto cinese. Sebbene Phnom Penh neghi le affermazioni secondo cui permetterà alla Marina Cinese di accedere alla sua base per questo aiuto, le navi da guerra cinesi siano state viste a Ream a marzo.

Si ricorda altresì che Vietnam e Cina hanno reclami territoriali in sovrapposizione nel Mare Cinese Meridionale

Le preoccupazioni vietnamite espresse in questo articolo di marzo si aggiungono a quelle citate da studiosi vietnamiti che finora si sono attenute al possibile impatto ambientale del progetto del canale.

Mentre i commenti ufficiali di Hanoi al riguardo sono stati moderati, i media cambogiani hanno riferito che Hun Manet ha cercato di placare le preoccupazioni del Primo Ministro vietnamita Pham Minh Chinh sul canale durante la sua visita ufficiale ad Hanoi nel dicembre 2023.

Secondo il documento di agosto 2023 inviato dal Comitato Nazionale Cambogiano del Mekong alla commissione intergovernativa del Fiume Mekong, a cui partecipano Vietnam, Laos, Thailandia e Cambogia, il canale Funan Techo sarà profondo almeno 4,7 metri e largo 50 metri alla foce.

Mentre nel documento si dice che gli impatti derivanti dal Canale sono temporanei e limitati alla fase dei lavori, i ricercatori vietnamiti Dinh Thien e Thanh Minh nel loro articolo dicono che il canale ridurrà la quantità di acqua che arriverà nel Delta del Mekong.

Brian Eyler, direttore del Programma per il Sud-Est asiatico del Centro Stimson con sede negli USA che studia da vicino il sistema fluviale del Mekong ha suggerito che il canale Funan Techo finirà per agire come un argine che impedirà all’acqua di raggiungere parti chiave del Delta del Mekong nel Vietnam meridionale.

La ragione, dice Brian Eyler, è che il flusso di acqua del Mekong può essere largo fino a 50 chilometri quando durante la stagione delle piogge va verso la foce negli ultimi mesi dell’anno.

“Il canale taglierà questo grande argine alluvionale ed agirà come una diga. L’acqua che usualmente va a valle incontrerà il canale e si sposterà verso l’oceano lateralmente secondo la gravità e il gradiente del suolo. Questo creerà una zona secca a meridione del canale ed una più umida a nord del canale”.

Il ministero dei lavori pubblici cambogiano non ha voluto rispondere alle domande sull’impatto ambientale del canale.

Sebbene si crede che i lavori inizino nel 2024, molta gente del posto che vive sul percorso proposto del Canale resta all’oscuro su come sarà portato avanti.

“Gli abitanti dei villaggi mi chiedono di cosa si tratta, quando sarà grande e di quale sarà l’impatto sulle loro terre” dice Chey Saman, che dirige la Comune Somrong Thom nella provincia di Kandal dove passerà il canale.

“Vogliono un prezzo giusto per la loro terra. Continuano a domandarlo ma non ho risposte ancora” dice Chey Saman che resta comunque un sostenitore del progetto.

“Attualmente i contadini non hanno un modo per vendere i loro prodotti direttamente sul mercato globale, ed ora possono farlo solo facendo passare le loro merci per il Vietnam o la Thailandia. Così hanno dei prezzi bassi per le loro merci. Il canale permetterà esportazioni dirette e cresceranno i prezzi delle esportazioni aiutando a migliorare la loro vita”.

Allo stesso tempo la professoressa in pensione Yin Yinthy ha paura del rischio di dover spostare la propria casa e terra dal ruscello di Preak Ta Ek, che è un’altra sezione nella provincia di Kandal dove sarà costruito il canale.

La donna coltiva mais per sopravvivere insieme al marito su un piccolo appezzamento vicino al fiumiciattolo proprio nei 50 metri di larghezza del canale.

“Sono venuta a conoscenza del Canale Funan Techo tramite Facebook”, ha detto, frustrata dal fatto che nessun funzionario del suo quartiere potesse rispondere alle sue domande sul progetto.

“Non sono sicura dell’ufficialità della notizia. Continuo a pensare se avrà un impatto sulla mia casa, sui miei terreni agricoli – e se ci sarà un risarcimento, e se sarà sufficiente per trovare un nuovo posto”.

Tan Hui Yee, The Straits Times

Canale Funan Techo per la discordia tra Cambogia e Vietnam

Condividi Listen to this article La Cambogia vuole costruire il canale Funan Techo per tagliare costi di trasporto e legami di dipendenza dal Vietnam con soldi cinesi Dalla propria casa sulle rive del fiume Mekong ad un’ora di strada da…

Riso e gamberetti nel delta Mekong: guadagni e insostenibilità

Condividi Listen to this article La coltivazione a rotazione di riso e gamberetti presenta dei guadagni maggiori a breve termine ma maggiore insostenibilità ambientale Nella regione del delta del Vietnam meridionale, dove il fiume Mekong si immette nel Mare Cinese…

E’ un debito di sabbia a far sprofondare il delta del Mekong

Condividi Listen to this article Il Delta del Mekong sprofonda in un debito di sabbia, ma ora è possibile tracciare un bilancio della sabbia che arriva e che si estrae Il Delta del Mekong sta letteralmente sprofondando in un debito…

Il reale costo della sabbia che le comunità del delta del Mekong pagano

Condividi Listen to this article Qual’è il reale costo della sabbia che le comunità del Delta del Mekong pagano davvero in termini di beni e strutture distrutte dall’erosione causata dal dragaggio della sabbia? Quando sprofondò quattro anni fa un pezzo…

Giornata del Mekong, in onore di un fiume ormai compromesso

Condividi Listen to this article Mentre si celebra a Vientiane la Giornata del Mekong, il destino del grande fiume è totalmente segnato Tra le tante Giornate che la comunità internazionale celebra, una concorrente sembra particolarmente fuori luogo. La Giornata del…

La politica del Vietnam sul delta del Mekong fissa obiettivi ambiziosi

Condividi Listen to this article Nel delta del Mekong, la regione del Vietnam più minacciata dagli effetti destabilizzanti dei cambiamenti climatici, è attualmente in corso un esperimento di ampia portata sull’uso del suolo e dell’acqua. I diversi pareri sul modo…
Taggato su:
Ottimizzato da Optimole