Temperature estreme in Asia meridionale e nel Sudest

Listen to this article

L’Asia Meridionale e del Sudest si è trovata di fronte a temperature estreme domenica 28 mentre le autorità della regione hanno emesso avvisi sanitari e i cittadini si sono riversati nei parchi e nei centri commerciali ad aria condizionato in cerca di sollievo.

Un’ondata di caldo eccezionale ha colpito la regione la scorsa settimana facendo saltare la colonnina di mercurio fino ai 45 gradi e costringendo migliaia di scuole a dire agli studenti di restare a casa.

temperature estreme in asia
Photo: Reuters/Eloisa Lopez

Le Filippine hanno annunciato domenica la sospensione delle classi in presenza in tutte le scuole pubbliche per due giorni dopo un’ondata record di calore nella capitale Manila.

In Thailandia dove sono morte almeno 30 persone per colpo di calore questo anno, il dipartimento meteorologico ha messo in guardia sulle condizioni gravi dopo le che le temperature in una provincia settentrionale hanno superato i 44,1 C sabato.

E le previsioni dicono che le temperature in Cambogiia, Myanmar, India e Bangladesh nei prossimi giorni potrebbero superare i 40 C quando la gente soffre il caldo eccessivo e la soffocante umidità.

“Non oso di andare fuori durante il giorno. Ho paura di avere un colpo di calore” ha detto una cassiera di Yangoon in Myanmar, San Yin.

“Questo è il solo posto dove possiamo stare per evitare il caldo del nostro quartiere” dice la cassiera.

Le temperature globali hanno avuto il massimo lo scorso anno e l’agenzia del clima e della meteorologia dell’ONU diceva che l’Asia si stava riscaldando ad un passo particolarmente rapido.

Un’ampia ricerca scientifica ha rilevato che il cambiamento climatico sta causando ondate di calore sempre più lunghe, frequenti e intense.

Non c’è sollievo per queste temperature estreme

Il Myanmar ha registrato temperature da 3 a 4 gradi Celsius superiori alla media di aprile, ha dichiarato la scorsa settimana il suo osservatorio meteorologico.

Domenica, il meteorologo nazionale ha previsto che le temperature nella città centrale di Mandalay potrebbero salire fino a 43 gradi Celsius.

Il ministero dell’acqua e della meteorologia in Cambogia ha avvertito che le temperature potrebbero raggiungere i 43 gradi Celsius in alcune parti del Paese nella settimana a venire, mentre il ministero della salute consiglia alla popolazione di monitorare la propria salute “durante il caldo legato ai cambiamenti climatici”.

Anche in Vietnam si prevede che le temperature sarebbero rimaste elevate durante i cinque giorni di festa nazionale, con previsioni fino a 41 gradi Celsius nel nord del Paese.

I meteorologi hanno dichiarato che il caldo rimarrà intenso fino alla fine di aprile, mentre per maggio sono previste condizioni più fresche.

Il dipartimento meteorologico indiano ha dichiarato sabato che le condizioni di grave ondata di calore continueranno per tutto il fine settimana in diversi Stati, con temperature che raggiungeranno i 44 gradi Celsius in alcune località.

“Non avevo mai vissuto questo caldo prima d’ora”, ha detto all’AFP Ananth Nadiger, un pubblicitario di 37 anni, da Bengaluru. “È molto sgradevole e ti toglie l’energia”.

La più grande democrazia del mondo è nel bel mezzo di sei settimane di elezioni generali che hanno visto milioni di elettori fare la fila a temperature roventi venerdì.

La commissione elettorale indiana ha dichiarato di aver formato una task force per esaminare l’impatto delle ondate di calore e dell’umidità prima di ogni tornata elettorale.

In Bangladesh, milioni di studenti sono tornati nelle scuole che erano state chiuse a causa delle temperature estreme, anche se l’ufficio meteorologico ha dichiarato domenica che l’ondata di calore continuerà per almeno i prossimi tre giorni.

“Sono andato a scuola con la mia sorella tredicenne. Era felice di vedere la scuola aperta ma ero tesa. Il caldo è troppo. Le ha già avuto problemi alla pelle per il sudore a causa del caldo. Spero che non si ammali” dice a AFP Lucky Begum che ha iscritto la figlia in una scuola di Dakha.

Chiusura delle scuole

La sospensione delle lezioni in presenza nelle Filippine è arrivata dopo che a Manila si è registrata la temperatura più alta mai registrata, con gli autisti di jeepney che hanno programmato uno sciopero a livello nazionale per lunedì e martedì.

Sabato la temperatura nella capitale ha raggiunto la cifra record di 38,8 gradi, con un indice di calore che ha raggiunto i 45 gradi, secondo i dati dell’ente meteorologico statale.

L’Indice di calore misura la temperatura percepita e tiene conto dell’umidità.

Molte scuole nelle Filippine non hanno l’aria condizionata, e gli studenti sono costretti a soffrire in aule affollate e poco ventilate.

Il caldo si è protratto anche domenica, con molti che si sono riversati nei centri commerciali e nelle piscine con aria condizionata per trovare sollievo.

“È il caldo più forte che abbia mai sperimentato qui. Molti degli ospiti sono amici e familiari”, ha detto Nancy Bautista, 65 anni, il cui resort nella provincia di Cavite, vicino a Manila, era al completo.

Marzo, aprile e maggio sono tipicamente i mesi più caldi e secchi dell’anno nella regione, ma quest’anno le condizioni sono state esacerbate dal fenomeno climatico El Nino.

“In tutte le località del Paese, non necessariamente solo a Metro Manila, si prevedono temperature più calde fino alla seconda settimana di maggio”, ha dichiarato all’AFP Glaiza Escullar, dell’ente meteorologico statale.

Il comune di Camiling, nella provincia di Tarlac, a nord di Manila, ha registrato sabato una temperatura di 40,3 gradi Celsius, la più alta di quest’anno nelle Filippine.

Mentre il mercurio saliva, Gerise Reyes, 31 anni, aveva intenzione di portare la figlia di due anni in un centro commerciale vicino a Manila.

“Fa caldo qui a casa. È il più caldo che abbia mai sperimentato, soprattutto tra le 10 e le 16. Abbiamo bisogno di un condizionatore gratuito per ridurre la bolletta dell’elettricità”.

CNA

Ottimizzato da Optimole